DENIS ZUPIN

Nato a Trieste nel 1992 da una famiglia di musicisti, viene avviato allo studio della musica sin dalla giovanissima età. A stretto contatto con vari complessi bandistici e band, è stato attratto fin da piccolo dal mondo delle percussioni. Ecco perché intraprende con grande impegno e passione lo studio della batteria. Da subito collabora con diversi gruppi bandistici, brass band e big band, in particolare con il “Complesso Bandistico Arcobaleno” di Trieste con il quale ha avuto l’occasione di esibirsi, anche come solista, in Italia, Slovenia, Croazia, Austria e Ungheria.
La passione per la musica d’insieme l’ha avvicinato anche allo studio di altri strumenti quali il trombone a tiro, il pianoforte e la chitarra.

Nel 2007 si iscrive al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste per dedicarsi interamente allo studio delle percussioni, nel frattempo trova l’opportunità di partecipare a numerosi masterclass con percussionisti come Jean-Baptiste Leclère, Hans Leenders, Daniella Ganeva, Antonio Catone, Alessandro Carobbi e compositori come Philippe Manoury e Pierre Jodlowski.
I progressi accademici lo hanno portato ad esibirsi come solista con diverse orchestre di fiati e gruppi di percussione, con i quali ha avuto l’occasione di suonare a Trieste al ridotto del “Teatro Verdi”, al “Teatro stabile Sloveno” e in altre città della regione.

Nell’autunno 2015 fonda la “The 1000 Streets’ Orchestra”, una big band moderna nella quale svolge il ruolo di batterista e direttore artistico.

Negli ultimi anni ha collaborato come timpanista e percussionista con il “Teatro stabile Sloveno di Trieste” e con diverse formazioni come la “Mitteleuropa Orchestra”, “Les Musiciens d’Europe”, il “Gruppo Percussioni Trieste”, la “Nova Filharmonia”, l”Orchestra giovanile San Giusto”, l’”Orchestra Abimà”, l’”Orchestra dell’Accademia Naonis”, la “Trieste Wind Orchestra Project”, l’“Orchestra Civica G. Verdi – città di Trieste”, l’“Orchestra civica di fiati Città di Gorizia”, l’”Orchestra a fiati Val d’Isonzo” e la “Pihalni Orkester Sežana”, facendo concerti in Italia, Slovenia ed Austria.
Nel dicembre 2014 ha suonato con la “Kammerorchester Philharmonisches Berlin” (sotto la direzione di Rimma Sushanskaya) esibendosi nella “Groβer saal” e nella “kammermusicsaal” della “Berlin Philharmonie” (Germania), alla Gewandhaus di Leipzig (Germania) e in diverse città cinesi come: Shanghai (Oriental Art Center), Beijing (Forbidden City Concert Hall), Urumqi, Qitai, Kashgar, Jinan, Xi’an, Yichang, Jingzhou.
Nel 2015 risulta primo idoneo all’audizione per il posto di timpanista presso la “Mitteleuropa Orchestra” e all’audizione per il ruolo di percussionista presso l’orchestra del “Teatro Verdi” di Trieste.

Ha concluso nel 2014 la carriera di strumenti a percussione presso il conservatorio “G. Tartini” di Trieste, sotto la guida del M° Fabiàn Pérez Tedesco conseguendo il diploma con il massimo dei voti e la lode. Subito dopo ha aderito al programma Erasmus studiando con i maestri Philippe Spiesser, Yves Brustaux, Christophe Delannoy e Claude Gastaldin presso l’”Haute école de musique” di Ginevra. Attualmente frequenta l’ultimo anno del biennio specialistico sperimentale ad indirizzo interpretativo presso il conservatorio “G. Tartini” di Trieste ed è primo timpanista della “Mitteleuropa Orchestra”.

ZARI Percussion DUO